Energie Rinnovabili

La nostra azienda da alcuni anni si dedica con sempre maggiore impegno allo studio e alla realizzazione di impianti che sfruttano le energie rinnovabili (a basso impatto ambientale). Studiamo soluzioni per ogni tipo di struttura e processi produttivi. Questi interventi permettono di ridurre, in maniera considerevole, l’emissione in atmosfera di particelle inquinanti. Il nostro studio è atto a garantire un ammortamento dell’impianto a breve termine ed un usufrutto completamente gratuito dell’energia prodotta nel tempo.

Le energie sviluppate fino ad oggi sono:

  • Solare con collettori solari e termodinamici a concentrazione per la produzione di energia termica.
  • Solare con pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica.
  • Biomassa per la produzione di energia termica.

L’energia termica a bassa ed alta temperatura può essere sfruttata per la produzione di vapore, condizionamento, riscaldamento, produzione di acqua calda sanitaria ed energia elettrica.

Energie alternative, Solare termico:

Per produrre energia termica esistono due sistemi, uno riguardante la produzione di acqua calda fino a 95°C (bassa temperatura) con collettori solari a tubi sottovuoto e collettori piani a circolazione forzata e naturale che serve per il riscaldamento degli ambienti e l’acqua calda ad uso sanitario. L’altro sistema riguarda la produzione di un fluido vettore che arriva fino a 550°C (alta temperatura).

E’ possibile con questo produrre sia acqua calda e riscaldamento, sia attivare macchine(assorbitori) per la produzione di acqua refrigerata nei processi produttivi o per il condizionamento degli ambienti, inoltre, per mezzo di produttori indiretti di vapore si può produrre vapore utilizzabile in tutti i processi di produzione e grazie a delle microturbine a vapore e ORC si produce anche energia elettrica.

Energie alternative, Fotovoltaico:

Un impianto fotovoltaico è un impianto elettrico costituito da più moduli fotovoltaici che sfrutta l’energia solare per produrre energia elettrica mediante effetto fotovoltaico. La progettazione di impianti solari FV chiavi in mano è stato il principale fattore distintivo della nostra azienda sin dalla sua nascita.
Know-how tecnico di livello ed esperienza specifica acquisita nella progettazione di sistemi fotovoltaici hanno infatti contraddistinto la nostra azienda sin dai primi anni.

Progettare significa ideare, concepire e dar forma a un impianto curandone ogni minimo particolare e con un unico obiettivo: la massimizzazione della produzione di energia solare nel tempo.

Ogni sistema fotovoltaico è il frutto di un sapiente lavoro di squadra che vede coinvolto tutto lo staff tecnico nelle fasi di progettazione, disbrigo di pratiche e richiesta di autorizzazioni, gestione cantiere, installazione e logistica. L’installazione di un impianto fotovoltaico è una delle fasi più delicate.
E’ il momento in cui dal progetto su carta si passa al cantiere vero e proprio e richiede un alto livello di professionalità ed esperienza che la nostra azienda è in grado di offrire.

Cosa sono le biomasse:

Le biomasse sono tutti quei materiali prodotti direttamente ed indirettamente dai cicli organici (da cui il “bio”) a partire dalla sintesi clorofilliana. Si tratta, quindi, delle masse vegetali ed animali e delle loro successive trasformazioni. Le biomasse possono ritrovarsi in forma solida o liquida (biocarburanti) o persino gassosa (es. a seguito di processi di fermentazione o gassificazione artificiale o naturale). Ai sensi della legislazione comunitaria (Dir. 2009/28/CE) sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, con il termine “biomassa” deve intendersi “la frazione biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui di origine biologica provenienti dall’agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali), dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, comprese la pesca e l’acqua coltura, nonché la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani”. La definizione include una vastissima gamma di materiali, vergini o residuali di lavorazioni agricole e industriali, che si possono presentare in diversi stati fisici, con un ampio spettro di poteri calorifici. Per quanto attiene l’argomento “energia” la valorizzazione delle biomasse è uno dei punti di riferimento della strategia nazionale per la riduzione delle emissioni dei gas ad effetto serra ed, in particolare, delle emissioni di anidride carbonica. Infatti, il bilancio tra l’energia prodotta attraverso le biomasse (bioenergia), l’assorbimento del carbonio atmosferico e l’emissione di anidride carbonica conseguente l’utilizzo a fini energetici delle biomasse è in equilibrio (emissioni considerate zero a livello globale). In questo senso, le biomasse vengono considerate fonti energetiche rinnovabili.

In funzione della tipologia di biomassa e quindi della tecnologia più appropriata per la relativa valorizzazione energetica, così come a seconda della taglia di interesse e degli usi finali dell’energia prodotta, termici e/o elettrici, è possibile adottare una pluralità di soluzioni impiantistiche. La biomassa è una fonte estremamente importante di energia rinnovabile, disponibile pressoché ovunque. Può essere conservata per un lungo periodo ed è spesso economicamente interessante, specie se utilizzata in centrali di cogenerazione di calore ed energia. In particolare, l’energia ottenuta è massimizzata nelle piccole centrali per la produzione di elettricità (da poche centinaia di kW fino a uno o Cinque MW elettrici) costruite vicino all’utilizzatore del calore.

Translate »